La danza muore

Un messaggio 

Il nostro settore ha attraversato una profonda crisi, ma in questi mesi si è rimboccato le maniche e, soprattutto grazie a voi clienti che avete continuato a credere in noi, si stava silenziosamente risollevando.

Non so quanti di noi (penso a noi negozianti, insieme a tutte le categorie che operano nel mondo della danza) riusciranno a restare in piedi dopo questa seconda caduta.

Sono consapevole che la situazione non è facile, e certe decisioni non sono state prese a cuor leggero; ancora una volta mi rimboccherò le maniche, e una volta finita questa terribile situazione conto di potervi ancora accogliere con un sorriso quando entrerete in negozio.

Ma ho deciso che questa volta non me ne starò buona buonina a cercare di elemosinare qualche vendita su internet. Niente più arcobaleni e “andrà tutto bene” perché non andrà bene per niente.

I sacrifici fatti fin qui sono serviti a pagare fornitori, tasse, affitti, contributi, debiti con le banche, onorare impegni vari.
Io non vedo uno stipendio da mesi. Ma posso “permettermelo” perché, per “fortuna”, ho anche un altro lavoro.
Al momento faccio l’imprenditore per hobby.

Noi negozianti di articoli per la danza siamo pur sempre inquadrati come negozi di abbigliamento. E quindi al momento abbiamo il privilegio di poter rimanere aperti: per chi?

Un avviso importante 

IL NEGOZIO RIMANE CHIUSO FINO AL 3 NOVEMBRE 2020 IN SEGNO DI LUTTO.

Conto poi di riaprire e di organizzare qualche iniziativa di sensibilizzazione.

Conto anche di rivedere tutti voi nel prossimo periodo: magari non per le scarpette da punta, ma per una t-shirt, una borsetta, un regalo, un semplice saluto.

Questa volta, con tutto il rispetto per chi si trova a gestire questa situazione così delicata, con il pensiero ai sanitari che si preparano ad affrontare un inverno difficile, e pur nella massima osservanza delle regole, la nostra rinascita non sarà silenziosa.

Scusate lo sfogo
Jessica
#teneteviiseicentoeuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.